top of page

Sciamo indietro

Forse non tutti sanno che le radici sciistiche dello Sci Club Lavizzara risalgono attorno agli anni '40 del secolo scorso in quel di Fusio. Vale la pena dedicare qualche riga a coloro che, con meno mezzi ma certamente colmi di entusiasmo, hanno voluto introdurre la disciplina dello sci non solo come mezzo per spostarsi durante i rigidi periodi invernali, ma bensì quale sport.


Questo breve contenuto fa riferimento principalmente al Bollettino informativo del Comune di Lavizzara pubblicato a dicembre 2019 (numero 34). Colgo l'occasione per ringraziare virtualmente Mario Donati per l'accurata relazione la quale è, ovviamente, di nostro profondo interesse.


Prima di lasciarvi alla lettura dove riproponiamo fedelmente alcuni tratti dell'articolo, vogliamo lanciare un appello:


Chiunque avesse fotografie di quel periodo o altri aneddoti/racconti da voler condividere con noi, saremmo lieti di averli per poter completare meglio questo nostro scritto. Grazie!



SCL - Appello raccolta storica
.pdf
Download PDF • 2.87MB

















"[...] Eravamo alle porte dell’inverno e il 15 dicembre del 1947, presso l’Hotel Fusio, da l’Ettorino per la gente del posto, vide la luce il secondo sci club valmaggese (quello di Bosco era stato fondato nel 1945). [...]
[...] La prima gara sciistica in Lavizzara, denominata Campionati Fusiesi (combinata tra fondo e discesa) ebbe luogo a Fusio domenica 17 febbraio del 1946, organizzata da una speciale Commissione dell’Unione Sportiva Fusio. Grazie alla notizia pubblicata sia dal Giornale del Popolo del 25 febbraio che da Popolo e Libertà del 20 febbraio, si sono potuti ricostruire i contorni di questa prima storica lavizzarese. Dopo la consegna dei numeri alle 9.00, venne accordata una pausa per adempiere al precetto festivo, alle 10.15 prese il via la gara di fondo di 10 km che si inoltrava nella bella e poetica valle del Sambuco. [...]
[...] L’8 febbraio dell’anno dopo (foto 7) si replicò e ad alcuni dei già citati dell’edizione precedente, nella categoria Ragazzi (ovvero i nati nei primi anni Trenta), apparvero volti nuovi. Oramai lo sci in Lavizzara aveva messo solide radici e negli anni seguenti a questo sport approdarono molti appassionati della regione. [...]
[...] Ancora molto radicati nella memoria della gente di Fusio i ricordi legati a Padre Giugni che dispensò numerose lezioni di sci agli allievi della locale scuola e ai giovani della regione (foto 8). Il 27 novembre del 1970 lo Sci Club Fusio assunse l’attuale denominazione di Sci Club Lavizzara e proseguì con le sue attività a Fusio. Va ricordato che nell’inverno 1980/81 per iniziativa privata, capitanata da Gianluigi Dazio denominata Agrello SA, doveva entrare in funzione lo scilift ancora oggi attivo (500 metri di lunghezza su dislivello di 100, in grado di trasportare 500 persone all’ora), ma la mancanza di neve ne fece slittare il vero battesimo all’anno successivo. L’attivitàà sciistica da Fusio migrò così verso Mogno che divenne la piccola stazione sciistica di cui beneficiamo ancora oggi, grazie anche al supporto logistico della Colonia climatica. Per onore di cronaca si segnala che la stagione 1985/86 nacque male a causa di dissapori tra la Parrocchia Fusio e la Agrello SA per una questione legata alla compra-vendita di terreni e finì ancora peggio con la disastrosa valanga che distrusse la chiesa e una parte del villaggio, danneggiando anche l’area sciistica. Questi eventi determinarono uno stop di alcuni anni per lo sci a Mogno e obbligò lo Sci Club Lavizzara a giocare in trasferta nelle sue attività. Il ritorno a Mogno avvenne nell’inverno 1990/91, ma questa ormai storia relativamente recente. [...]"


Per coloro che volessero approfondire meglio questo articolo, vi mettiamo a disposizione qui di seguito il Bollettino informativo. È una lettura che davvero merita.


bollettino_no_34[dicembre_2019]
.pdf
Download PDF • 2.66MB

Ringraziamo tutti coloro che ci stanno mandato bellissime immagini suggestive, piene di vita e di passione per lo sci! Ve le riproponiamo qui di seguito!


Foto Copyright Gottardo Dazio (anni '40 - '50)


Foto Copyright Raffaella Gad-Giulietti (anni '80)


Foto Copyright Maurizio Dazio (anni '80)






Filmato Copyright RSI - Radiotelevisione Svizzera

Il Regionale - La storia del Regionale - 20.12.1981





Filmato Copyright RSI - Radiotelevisione Svizzera

Il Quotidiano - 30.12.1996


100 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Nuove tute

bottom of page